Send Your CALL or Congress to fasticongressuum@gmail.com

CALL. 20.03.2017: IV Incontro di Studi Antropologia e Archeologia a Confronto: Antropologia e Archeologia dell’Amore - Roma (Italy)

13.02.2017


go to CONGRESS 


FECHA LÍMITE/DEADLINE/SCADENZA: 20/03/2017

 

FECHA CONGRESO/CONGRESS DATE/DATA CONGRESSO: 26-27-28/05/2017

 

LUGAR/LOCATION/LUOGO: Parco Regionale dell'Appia Antica (Roma, Italy)


ORGANIZADOR/ORGANIZER/ORGANIZZATORE: Fondazione Dià Cultura

 

INFO: PDF - info@diacultura.org ; convegno.romarche@gmail.com

 

CALL: disponible en PDF / available in PDF / disponibile in PDF

 

CALL FOR PAPERS


La partecipazione al convegno in qualità di relatori è subordinata alla presentazione di un abstract (min. 300 parole / 2000 battute), in cui andranno indicati obbligatoriamente l’articolazione o, in caso di contributi trasversali, le articolazioni tematiche di riferimento, il titolo della proposta di contributo, i recapiti, l’istituzione di appartenenza/riferimento del/dei proponente/i e l’email da utilizzare per le comunicazioni.
L’abstract e i dati sopra elencati dovranno essere inviati esclusivamente tramite email all’indirizzo info@diacultura.org, sotto forma di allegato word, denominato col cognome e l’iniziale del proponente principale. La proposta dovrà pervenire non oltre il 20 marzo 2017. Si prega di utilizzare nel corso dell’invio la funzione automatica di conferma di lettura per accertarsi della corretta ricezione dell’email e dei suoi eventuali allegati.
Entro il 27 marzo, il Comitato organizzatore selezionerà le proposte regolarmente pervenute secondo le modalità previste ed entro la data suddetta, in base alla loro coerenza con i temi e l’impostazione scientifica del convegno, sulla base di parametri legati altresì alla loro impostazione interdisciplinare e all’innovatività dell’approccio, cercando per quanto possibile di bilanciare ed equilibrare la partecipazione di studiosi afferenti a diversi ambiti disciplinari.
Gli autori selezionati saranno contattati tramite email al recapito indicato e dovranno fornire sollecitamente conferma della loro partecipazione ai fini della loro inclusione nel programma provvisorio dell’incontro e della pubblicazione on-line dell’abstract del loro intervento.
Nel caso in cui le proposte di contributo pervenute dovessero superare quelle che il tempo a disposizione consente di inserire nel programma e fossero comunque ritenute dal Comitato Scientifico meritevoli di essere ammesse al convegno, sarà cura dell’organizzazione informarne tempestivamente gli Autori e proporre loro un eventuale inserimento del contributo nella sessione Poster, con le modalità di condivisione e pubblicazione descritte avanti nella Call for Posters.
Entro il 2 di maggio tutti i relatori selezionati dovranno inviare la sintesi espansa del loro contributo che, tramite una apposita pagina del profilo “academia.edu” del curatore (https://sumitalia.academia.edu/ValentinoNizzo), verrà condivisa con tutti gli interessati. Tale sintesi dovrà corrispondere a quella poi letta dai proponenti nel corso del convegno (col supporto eventuale di un apposito powerpoint) e, pertanto, dovrà essere commisurata ai 10 minuti disponibili per la sua esposizione, al fine di rispettare i tempi previsti per il successivo dibattito. È facoltà dei relatori inviare contestualmente alla sintesi espansa un testo più ampio e/o anche quello definitivo del contributo, da condividere con gli altri relatori al fine di favorire il confronto e la discussione. A tale scopo, all’atto dell’invio della conferma di partecipazione e, in ogni caso, entro l’inizio di aprile, saranno fornite a tutti i relatori le norme redazionali definitive per la pubblicazione dei loro contributi negli atti dell’incontro.
Il mancato invio della sintesi espansa entro i tempi indicati, salvo motivate ragioni, comporterà l’esclusione dal programma ufficiale dell’incontro.
Si rammenta che la partecipazione al convegno in qualità di relatori non comporta quote di iscrizione e non prevede da parte dell’organizzazione alcuna forma di rimborso.


CALL FOR POSTERS


NB: Si ricorda che, come nelle precedenti edizioni, la pubblicazione e discussione dei poster avverrà esclusivamente online, con le modalità descritte nella seguente call, nei giorni precedenti al convegno stesso.
16
La partecipazione al convegno in qualità di posteristi è subordinata alla presentazione di un abstract (min 300 parole / 2000 battute), in cui andranno indicati obbligatoriamente l’articolazione o, in caso di contributi trasversali, le articolazioni tematiche di riferimento, il titolo della proposta di contributo, i recapiti, l’istituzione di appartenenza/riferimento del/dei proponente/i e l’email da utilizzare per le comunicazioni.
L’abstract e i dati sopra elencati dovranno essere inviati esclusivamente tramite email all’indirizzo info@diacultura.org, sotto forma di allegato word, denominato col cognome e l’iniziale del proponente principale. La proposta dovrà pervenire non oltre il 20 marzo 2017. Si prega di utilizzare nel corso dell’invio la funzione automatica di conferma di lettura per accertarsi della corretta ricezione dell’email e dei suoi eventuali allegati.
Entro il 27 marzo, il Comitato organizzatore selezionerà le proposte regolarmente pervenute secondo le modalità previste ed entro la data suddetta, in base alla loro coerenza con i temi e l’impostazione scientifica del convegno, sulla base di parametri legati altresì alla loro impostazione interdisciplinare e all’innovatività dell’approccio, cercando, per quanto possibile, di bilanciare ed equilibrare la partecipazione di studiosi afferenti a diversi ambiti disciplinari.
Gli autori selezionati saranno contattati tramite email al recapito indicato e dovranno fornire sollecitamente conferma della loro partecipazione ai fini dell’inclusione nel programma provvisorio dell’incontro e della pubblicazione on-line dell’abstract del loro poster.
Ai fini della pubblicazione on-line i contributi scelti e predisposti nel rispetto delle norme editoriali trasmesse a tutti gli autori dovranno essere inviati improrogabilmente entro il 4 maggio 2017, per consentirne la divulgazione entro il 15 maggio 2017 in vista dell’inizio del convegno. In questa fase, per ragioni connesse alle leggi che regolano l’utilizzo e la titolarità delle immagini, non è prevista l’inclusione di apparati illustrativi, con l’eccezione di diagrammi o tabelle, necessarie per la comprensione e da inserire direttamente nel corpo del testo.
Il contributo verrà caricato come pdf non scaricabile in una sezione apposita del sito della manifestazione (romarche.it), in modo tale da consentirne la lettura impedendone, però, il download. Ciascun abstract (insieme alla versione in lingua inglese) verrà, invece, caricato insieme agli altri poster nelle varie sessioni di rifermento in un documento singolo della pagina Academia.edu del curatore (www.sumitalia.academia.edu/ValentinoNizzo), raggiungibile attraverso un link che sarà tempestivamente comunicato e condiviso anche sul sito web della Manifestazione.
Con i meccanismi previsti da Academia.edu, a partire dal momento della pubblicazione on-line (data indicativa 15 maggio), verrà predisposta una apposita sessione di discussione, i cui esiti, se conformi e pertinenti, saranno poi inclusi nell’edizione degli atti, come appendice di discussione ai poster di ciascuna sessione.
Le modalità sono sostanzialmente simili a quelle già messe in atto nelle precedenti edizioni dei convegni della serie di Antropologia e Archeologia a confronto (2010, 2011, 2015), con l’innovazione introdotta a partire dal 2015 del ricorso alle funzionalità del network academia.edu.
Come accadrà per le relazioni a invito e i contributi selezionati con la call for papers, con le loro relative discussioni, anche i posters inclusi nel programma, con le relative discussioni on-line, saranno infine inclusi nella sezione relativa degli atti del convegno.

 

Please reload

categorías / tags / categorie

Please reload

Fasti Congressuum is licensed under a Creative Commons Reconocimiento-NoComercial-CompartirIgual 4.0 Internacional License
© 2014 by Fasti Congressuum. Proudly created by M. Cristina de la Escosura