Send Your CALL or Congress to fasticongressuum@gmail.com

CALL. 28.02.2018: Homo Loquens. Valori e veicoli della parola nel mondo antico e medievale - Torino (Italy)

27.12.2017

 

 

go to CONGRESS
 

FECHA LÍMITE/DEADLINE/SCADENZA: 28/02/2018

 

FECHA CONGRESO/CONGRESS DATE/DATA CONGRESSO: 02-03/05/2018

 

LUGAR/LOCATION/LUOGO: Università degli Studi di Torino (Torino, Italy)

 

ORGANIZADOR/ORGANIZER/ORGANIZZATORE: Dott. Luca Austa (dottorando in Antropologia del Mondo Antico presso l'università di Siena) ; Dott. Alessandro Maria Cordella (laureato magistrale in Lingua e Letteratura Latina) ; Dott.ssa Giulia Gerbi (dottoranda in Scienze dell'Antichità presso l'Università Ca' Foscari, Venezia) ; Dott. Luca Massarenti (laureato magistrale in Lingua e Letteratura Greca)​

 

INFO:  web - progettoodeon@gmail.com

 

CALL: español English ; Deutsch

 

Il Progetto Odeon, progetto culturale universitario per lo studio e la divulgazione della cultura classica, organizza per il mese di maggio 2018 il suo terzo convegno interuniversitario dedicato agli studenti laureati (o, eccezionalmente, laureandi) in discipline umanistiche, storiche, antropologiche e filosofiche.

Il tema del convegno è il complesso sistema di valori che – nel mondo antico – caratterizzavano la “parola”; concepita come motivo creatore nelle religioni abramitiche e mezzo di persuasione ed emancipazione politica nelle civiltà mediterranee, la parola diventa presto così caratterizzante da assurgere – al pari dell’uomo stesso –  a “misura di tutte le cose”. Si configura così una nuova tipologia di essere umano, l’homo loquens che deve l’appartenenza alla specie proprio alla sua capacità di generare e comprendere la parola. Cicerone, nel suo De Oratore, ne esaltava il ruolo, notando la sua presenza in omni libero populo e affermando che l’unica caratteristica che ci differenzia maxime feris è proprio quod conloquimur inter nos et quod exprimere dicendo sensa possumus (I, 30-31). Analoga attenzione è da dedicarsi ai veicoli della parola, la scrittura e l’oralità: la riflessione si apre così anche all’ambito dell’antropologia e della storia delle forme dell’espressione umana. Infine, in epoca contemporanea, l’ipotesi di Sapir-Whorf ha rievocato nell’ambito della linguistica ciò che la filosofia già aveva teorizzato: l’idea della parola come reale creatrice del mondo che ci circonda, strumento in grado – nella sua forza genetica – di definirlo in ogni sua forma.

 

Ambiti di discussione

Il convegno intende analizzare i valori, i veicoli e i significati connessi alla parola nel mondo occidentale antico. Il periodo storico oggetto della discussione è quello compreso tra le prime forme di poesia epica (l'Epopea di Gilgamesh in Medio Oriente, l'Iliade e l'Odissea in Grecia) e la produzione letteraria medievale greca e latina (con limite cronologico fissato al sorgere delle lingue nazionali, per l'ambito latino, e alla caduta di Costantinopoli nel 1453, per l'ambito greco-bizantino), ivi compresa la produzione letteraria vicino-orientale, ebraica e cristiana antica.

Il convegno è aperto anche a proposte di intervento relative ad ambiti non precipuamente letterari, come quello storico, filosofico e antropologico, purché pertinenti al tema e alla contestualizzazione cronologica del convegno.

Modalità di partecipazione

Il convegno è aperto a tutti gli studenti delle Università italiane ed europee che abbiano conseguito la laurea di I livello o II livello (quest'ultima da non più di un anno, in accordo con la natura studentesca del convegno stesso); in via eccezionale e a insindacabile giudizio del Comitato scientifico, saranno ammessi al convegno studenti non ancora in possesso della laurea di I livello ma che si impegnino a conseguirla entro la fine dell'anno solare 2018.

Per partecipare in qualità di relatori, occorre inviare all'indirizzo e-mail del Progetto Odeon progettoodeon@gmail.com un'e-mail contenente:

  • un abstract (circa 300 parole) dell'intervento che si intende tenere al convegno (con annesso titolo);

  • un sintetico curriculum vitae et studiorum in cui siano evidenziati i titoli di studio e l'università di appartenenza del candidato.

Ogni intervento avrà la durata di circa 25-30 minuti cui seguiranno 10 minuti per la discussione; sono ammesse comunicazioni in lingua italiana e inglese (con preferenza per la lingua italiana).

Il termine per presentare la propria candidatura è fissato al 28 febbraio 2018. Entro il mese di marzo 2018 il Comitato scientifico, formato da dottori del Progetto Odeon, renderà nota la lista dei relatori selezionati per intervenire al convegno.

Eventuali rimborsi spese per conferenti provenienti da stati esteri o regioni altre da Piemonte e Valle d'Aosta verranno quantificati in seguito.

A giudizio del comitato scientifico verrà presa in considerazione la pubblicazione, in formato digitale o cartaceo, degli atti del convegno.

Per ogni informazione relativa al convegno interuniversitario consultare il sito internet www.progettoodeon.wix.com/sito o scrivere a progettoodeon@gmail.com. 

​​

Composizione del comitato scientifico

Dott. Luca Austa, dottorando in Antropologia del Mondo Antico presso l'università di Siena 

Dott. Alessandro Maria Cordella, laureato magistrale in Lingua e Letteratura Latina

Dott.ssa Giulia Gerbi, dottoranda in Scienze dell'Antichità presso l'Università Ca' Foscari (Venezia)

Dott. Luca Massarenti, laureato magistrale in Lingua e Letteratura Greca

 

Please reload

categorías / tags / categorie

Please reload

Fasti Congressuum is licensed under a Creative Commons Reconocimiento-NoComercial-CompartirIgual 4.0 Internacional License
© 2014 by Fasti Congressuum. Proudly created by M. Cristina de la Escosura