Send Your CALL or Congress to fasticongressuum@gmail.com

CALL. 31.03.2018: Il teatro delle emozioni. La paura - Padova (Italy)

26.02.2018

 

go to CONGRESS 

 

FECHA LÍMITE/DEADLINE/SCADENZA: 31/03/2018

 

FECHA CONGRESO/CONGRESS DATE/DATA CONGRESSO: 24-25/05/2018

 

LUGAR/LOCATION/LUOGO: Dipartimento di Studi Linguistici eLetterari, Università degli Studi di Padova (Padova, Italy)


ORGANIZADOR/ORGANIZER/ORGANIZZATORE: Rocco Coronato; Mattia De Poli; Anna Scannapieco; Davide Susanetti

 

INFO: call - convegni.disll@unipd.it - mattia.depoli@unipd.it

 

CALL: 

 

Dall’antichità al medioevo, dall’età moderna alla contemporaneità, nelle varie epoche storiche e società il teatro è passato attraverso numerosi cambiamenti, ma ha sostanzialmente conservato la sua capacità di mettere l’esperienza umana sotto una lente di ingrandimento. Dall’Atene classica al medioevo franco-normanno (Adam de la Halle), dall’Inghilterra elisabettiana (Shakespeare) alla Francia “du grand siècle” (Corneille, Racine, Molière), dalla Spagna barocca (Calderón de la Barca) alla Venezia settecentesca (Goldoni e Carlo Gozzi), fino alla Svezia contemporanea (Strindberg), molti personaggi teatrali si sono confrontati con le loro emozioni: la paura può avere cause diverse e può suscitare diverse reazioni, ma rimane la stessa emozione, indipendentemente dal fatto che possa avere manifestazioni e risvolti tragici o comici.

L’analisi dei testi e delle rappresentazioni può focalizzarsi su diversi aspetti:

1) prospettiva narrativa: la paura può nascere da cause differenti e interviene a modificare i comportamenti del personaggio, lo condiziona, anche se questi può cercare di contenerla o di vincerla in vari modi;


2) prospettiva lessicale: nelle lingue antiche e moderne esistono diverse parole che indicano sfumature differenti della paura, ricavabili ora dalle didascalie interne ora dalle didascalie esplicite, e ciascuna di esse è di solito associata a particolari sintomi o a differenti gradi di intensità;


3) prospettiva formale: quando un personaggio è in preda alla paura, per quanto cerchi di controllarsi, utilizza codici espressivi particolari, come il canto in contrapposizione alla normale recitazione oppure certi metri-ritmi (ad esempio i docmi o gli ionici a minore) piuttosto di altri;

 

4) prospettiva performativa: un personaggio, quando si trova in scena ed è in preda alla paura, è condizionato da essa nei movimenti (ad esempio, immobilità o corsa), nelle espressioni del volto (evocate dalle parole, quando l’attore usa la maschera), nell’intonazione della voce durante la recitazione; queste informazioni, almeno nel teatro moderno e contemporaneo, possono essere ricavate anche dai trattati sulla recitazione;

 

5) prospettiva di genere: personaggi femminili e maschili esprimono la paura in modi diversi, di solito codificati da norme sociali, ed ogni infrazione è significativa;

 

6) prospettiva generazionale: giovani, vecchi e bambini (anche se questi ultimi sono raramente presenti nel teatro antico) hanno contegno e modalità espressive diversi.

 

Per partecipare al convegno, studiosi, ricercatori e professori sono invitati a scrivere all’indirizzo mattia.depoli@unipd.it entro il 31 marzo 2018: 1) il titolo dell’intervento; 2) l’abstract dell’intervento in lingua italiana, inglese o francese (max. 300 parole); 3) l’ambito dell’intervento: a. teatro greco – b. teatro medievale, moderno, contemporaneo; 4) breve curriculum vitae et studiorum.

Gli interventi dei relatori saranno di 20 minuti.

Il comitato scientifico si riunirà all’inizio del mese di aprile per valutare le proposte e individuare i relatori del convegno. A tutti i proponenti verrà comunicato entro il 15 aprile 2018 se la proposta è stata accolta o non accolta.

Nei giorni del convegno verrà offerto il pranzo ai relatori; le altre spese di vitto e alloggio saranno a carico dei relatori.

È prevista la pubblicazione degli Atti del convegno.

 

Please reload

categorías / tags / categorie

Please reload

Fasti Congressuum is licensed under a Creative Commons Reconocimiento-NoComercial-CompartirIgual 4.0 Internacional License
© 2014 by Fasti Congressuum. Proudly created by M. Cristina de la Escosura