Send Your CALL or Congress to fasticongressuum@gmail.com

CALL. 10.06.2019: Convivere con i fenomeni sismici nel Mediterraneo antico. Storia, archeologia e miti - Cascia (Italy)

09.04.2019

 

 

go to CONGRESS

 

FECHA LÍMITE/DEADLINE/SCADENZA: 10/06/2019

 

FECHA CONGRESO/CONGRESS DATE/DATA CONGRESSO: 25-26/10/2019

 

LUGAR/LOCATION/LUOGO: Cascia (Italy)


ORGANIZADOR/ORGANIZER/ORGANIZZATORE: Rita Compatangelo - Soussignan (Le Mans Université) ; Francesca Diosono (Ludwig-Maximilians Universität München) ; Loredana Lancini (Le Mans Université) ; Fulvio Porena (Comune di Cascia/CEDRAV - Centro per la documentazione e la ricerca Antropologica in Valnerina) ; Dario Monti.

 

INFO:   web - terremoti-med@sciencesconf.org

 

CALL:   CALL (FR-IT-EN)

 

L’area mediterranea è caratterizzata da una forte sismicità: solo in Italia sono noti quasi 900 forti terremoti tra il V secolo a.C. e la fine del XX secolo (fonte CFTI5Med: http://storing.ingv.it/cfti/cfti5/#).

Gli studi di paleosismologia e di sismicità storica, grazie al supporto di discipline quali la geologia e l’archeologia, ci permettono di conoscere ora la frequenza e le conseguenze dei sismi nel passato. Anche gli antichi ci hanno tramandato una descrizione di queste catastrofi naturali, senza avere, però, le conoscenze scientifiche ora in nostro possesso. A seconda delle epoche e dei territori, le spiegazioni che le diverse culture hanno tentato di fornire per comprendere le cause di questi fenomeni sono state diverse: i responsabili sono gli dei (come il Poseidon Ennosigaios e Ennosichthon dei Greci e il Neptunus romano) e i terremoti sono prodigi da interrogare per modificare il futuro; ma sono possibili anche spiegazioni più filosofico-naturalistiche, come quelle proposte da Aristotele e Seneca.  

 

Al fine di mettere in opera una sinergia tra discipline che vada a indagare il rapporto uomo-rischio-territorio dall’antiquità al Medioevo, individuando le costanti che regolano l’approccio resiliente alla catastrofe nell’antichità, sono organizzati due convegni successivi intorno alla stessa tematica. Il primo si terrà tra il 25 e il 26 ottobre 2019 a Cascia (IT), località umbra ove l’attività sismica ha lasciato tracce sensibili nel territorio e nel patrimonio archeologico e storico; il secondo si svolgerà nell’autunno 2020 all’Università di Le Mans (FR).

 

Nell’ambito di un approccio multidisciplinare che vada oltre all’analisi tecnico-fattuale degli eventi sismici nel mondo antico e ponga al centro il rapporto che gli individui e le società hanno con esso, si affronteranno le seguenti questioni, divise per aree tematiche:

  • la consapevolezza del rischio di terremoti nell’antichità. Si vogliono indagare gli aspetti correlati alla comprensione, elaborazione e trasmissione del pericolo dei terremoti con particolare attenzione alle reazioni del singolo e della comunità e le conseguenze a livello di dinamismo economico e sociale, ma anche in termini di prevenzione e strategie di adattamento in una continuità storico-spaziale

  • la capacità e le caratteristiche legate al costruire, ricostruire e produrre in area sismica, che portano a modificare e ad innovare più volte nel tempo vari aspetti della vita quotidiana

  • la gestione dell’emergenza da parte dei vari centri di potere locali nonché le testimonianze di solidarietà interna alle comunità colpite ma anche da parte di elementi esterni ad esse

  • la dimensione mitologica e religiosa legata sia al manifestarsi del terremoto che all’affrontarne le conseguenze, sia come prodigio divino che come punizione di colpe commesse, comprese le figure divine a cui si chiede protezione

 

Le proposte di partecipazione, per interventi orali o per poster, sotto forma di un abstract di 300 parole al massimo, sono attese entro il 10 giugno 2019 al seguente indirizzo: terremoti-med@sciencesconf.org Gli autori delle proposte riceveranno una risposta entro il 25 giugno 2019.

 

Comitato organizzatore convegno di Cascia: Rita Compatangelo – Soussignan (Le Mans Université); Francesca Diosono (Ludwig-Maximilians Universität München); Loredana Lancini (Le Mans Université); Fulvio Porena (Comune di Cascia/CEDRAV - Centro per la documentazione e la ricerca Antropologica in Valnerina); Dario Monti.

 

Contatti: terremoti-med@sciencesconf.org

 

Sito web: https://terremoti-med.sciencesconf.org/

Please reload

categorías / tags / categorie

Please reload

Fasti Congressuum is licensed under a Creative Commons Reconocimiento-NoComercial-CompartirIgual 4.0 Internacional License
© 2014 by Fasti Congressuum. Proudly created by M. Cristina de la Escosura